6 maggio 2015

Protestati e i Cattivi Pagatori Che Prestiti Possono Chiedere?

Protestati, cattivi pagatori, pignorati che finanziamenti possono richiedere? - La formula "disguidi finanziari" è spesso usata in relazione alle vicende di soggetti che hanno avuto problemi di rimborso di un prestito o un mutuo oppure con altri pagamenti non rispettati (cambiali o assegni ad esempio). Leggete la guida Differenze tra protestato e cattivo pagatore per i dettagli, qui vediamo invece che prestiti possono richiedere: la cessione del quinto di stipendio o pensione, i prestiti cambializzati, il prestito su pegno.
Nella pagina Prestiti e finanziamenti, guida completa trovate altre indicazioni, risorse e recensioni.
Segnaliamo subito però che nel caso qualcuno, qualche finanziaria, vi proponesse la cancellazione dagli elenchi dei protestati o dei cattivi pagatori (ad esempio quelli della CRIF) sappiate che ci sta ingannando! Infatti non assolutamente possibile un'operazione del genere, spesso chi fa simili proposte in realtà cerca solo di portare via al malcapitato di turno qualche centinaia di euro per una finta indagine finanziaria (istruttoria o simili) per poi proporre un "suo" finanziamento! Fate sempre dei preventivi on line di prestiti, tanto l'operazione è sempre gratuita e senza alcun impegno, così avrete la certezza di accedere a finanziamenti regolari per protestati, cattivi pagatori e chiunque altro.

prestiti per protestati e cattivi pagatoriLa prima tipologia di prestiti per cattivi pagatori e protestati è la cessione del quinto, su cui vi Cessione del Quinto della Pensione per Pensionati INPS e Enti Diversi  e  Cessione del Quinto, Prestito Comodo ma con Tassi di Interesse Alti.
potete informare dalle guide

Se invece non è possibile dimostrare un reddito, non si ha un lavoro come dipendente nè una pensione, allora una possibilità è il prestito cambializzato, tra i più classici finanziamenti per protestati e cattivi pagatori. Particolare menzione merita anche il prestito su pegno che con la crisi economica degli ultimi anni è tornato molto in voga.

Protestati e cattivi pagatori non possono richiedere finanziamenti per consolidamento debiti, a meno che non ve ne siano nelle tipologie che abbiamo appena indicato (cosa quasi impossibile in realtà).

I prestiti per cattivi pagatori e protestati sono accessibili a tutti i lavoratori con un contratto a tempo indeterminato o anche determinato, se abbastanza lungo da coprire tutto il piano di ammortamento, ed anche ai pensionati; in genere sono proposti con la formula della cessione del quinto o del prestito delega (una seconda cessione del quinto) e gli importi vanno dai 1000€ ai 60.000€ (ma è solo una stima indicativa). Ovviamente chi stipula un finanziamento deve dimostrare di percepire un reddito che consenta il pagamento delle rate il cui importo è a scelta del richiedente all'atto della stipula del contratto di prestito.

Nessun commento: