14 marzo 2019

Tassazione Rendite Finanziarie, Capital Gain, Utili e Dividendi: che Tasse si Pagano sugli Investimenti

Gli interessi degli investimenti sono soggetti alla tassazione sulle rendite finanziarie in misura differente in base alla tipologia dell'investimento stesso: pagano una tassa più bassa i rendimenti dei Titoli di Stato e dei buoni fruttiferi postali, più alta i rendimenti dei conti deposito e correnti, delle azioni in Borsa, dei vari trading, del forex, dell'acquisto di oro argento diamanti e simili, delle obbligazioni bancarie, gli Etf, le assicurazioni sulla vita e le polizze di investimento. La tassazione delle plusvalenze va distinta tra plusvalenze da partecipazioni qualificate e non qualificate, ma attenzione alle date di realizzo perché la riforma della tassazione del capital gain è stata fatta nel 2018. Stesso discorso per la tassazione di utili e dividendi. Questa guida è aggiornata e valida per il 2019. Ovviamente c'è anche da pagare l'imposta di bollo.

13 marzo 2019

Previsioni Euro-Dollaro Aggiornate per il 2019

Le previsioni euro dollaro elaborate dagli analisti per l'inizio del 2019 stanno trovando conferma nella debolezza della valuta europea, col cambio EUR/USD che dal 1 gennaio lateralizza tra 1,15 e 1,12 con tendenza leggermente ribassista. Per il prosieguo dell'anno le previsioni sull'andamento dell'euro-dollaro sono generalmente concordi nell'indicare un recupero dell'euro, ma dato che il quadro macroeconomico appare più complicato di quanto previsto in precedenza c'è maggiore incertezza e i livelli sono stati rivisti al ribasso: da 1,25/1,30 a 1,15/1,20.

Tassazione Fondi Pensione e Credito d'Imposta

La tassazione su fondi pensione e PIP è al 20%, previsto però un credito d'imposta del 9% sugli investimenti finanziari di medio-lungo periodo attuati dai fondi per la previdenza complementare. Al 26% la tassazione sui rendimenti maturati dagli investimenti delle Casse obbligatorie dei professionisti, sempre con un credito d'imposta.

12 marzo 2019

Tassi BCE e Decisioni Banca Centrale Europea: Previsioni e Situazione Aggiornata

La BCE ha confermato che i tassi di interesse resteranno allo zero ancora per diverso tempo a causa sia delle incertezze sulla crescita economica ma anche per continuare a spingere l'inflazione verso l'obiettivo programmatico del 2%: essendo state riviste al ribasso le stime sulla crescita del Pil e dell'inflazione, si tratta di una scelta quasi obbligata. Inoltre nella conferenza stampa dopo il board del 7 marzo è stato annunciato il nuovo piano Tltro per sostenere i prestiti bancari a imprese e famiglie. Ci saranni effetti sugli interessi di mutui, prestiti, conti deposito e investimenti.

Investimenti in Borsa per Sfruttare la Volatilità dei Mercati

Investire in Borsa sfruttando la volatilità dei mercati è una questione non certo facile, soprattutto in un periodo come quello che stiamo vivendo dominato da fattori come le politiche economiche accomodanti della BCE e il rallentamento del rialzo dei tassi d'interesse americani, la Brexit, la bassa inflazione, le incertezze nella crescita economica per quasi tutte le economie mondiali, lo scontro commerciale tra Usa e Cina, le difficoltà dei Paesi Emergenti, le oscillazioni delle materie prime. La volatilità sui mercati finanziari è un elemento da analizzare con attenzione per investire in borsa: vediamo dunque come diversificare gli investimenti e sfruttare la volatilità come una classe d'investimento a sè stante, precisando però che alcune opzioni disponibili possono essere troppo complicate da gestire per un piccolo risparmiatore, dunque prudenza massima nei casi che indicheremo nel prosieguo dell'articolo (come sempre quando si parla di investire soldi in Borsa e in prodotti che seguono l'andamento degli indici azionari).

11 marzo 2019

Miglior Conto Deposito: Confronto tra Tassi di Interesse e Promozioni

Il miglior conto deposito è quello con i migliori tassi di interesse? Può sembrare facile, tramite un confronto tra conti deposito, trovare i conti deposito vincolati con i tassi di interesse più alti, in realtà bisogna prestare attenzione a diversi aspetti legati alle tasse da pagare e alle promozioni. In questa pagina riportiamo diverse "classifiche" dei migliori conti deposito, segnalando gli interessi annui lordi e netti per vincoli di deposito di 6, 12 e 24 mesi, quelle più comuni, calcolando il tutto per 10.000 euro così da avere numeri immediatamente leggibili. Indichiamo anche le promo conto deposito ora attive.