8 maggio 2015

Prestito o Mutuo non Pagato: Cosa Succede, Conseguenze, Cosa Fare

Se mutui o prestiti non vengono pagati si rischia di essere inseriti negli archivi della Crif e segnalati come cattivi pagatori o protestati: ecco cosa fare per evitarlo - In questo periodo di difficile situazione economica aumentano i casi in cui non è possibile pagare le rate di un prestito, di un mutuo o di un finanziamento, di conseguenza chi non riesce a rientrare con i debiti viene segnalato alla Crif ed inserito negli elenchi dei protestati e dei cattivi pagatori. A tal proposito potete leggere le guide Prestiti e Crif: Differenze tra Cattivi Pagatori e Protestati - Protestati e i Cattivi Pagatori Che Prestiti Possono Chiedere? - Prestiti: Conseguenze Se Non si Pagano le Rate, Voci del Contratto di Prestito. La scelta della tipologia di un mutuo o di un prestito è molto importante per evitare di incorrere in situazioni spiacevoli: in questa guida cercheremo di fornire alcuni consigli utili su come stabilire quale sia il finanziamento più adatto alle proprie disponibilità economiche.

Questa guida è di carattere generale, non è infatti possibile valutare caso per caso e conoscere ogni tipologia di variabile possibile, in quanto molto dipende dal tipo di contratto di lavoro, ma anche da altri fattori in generale sui quali non si è in grado di fare previsioni accurate.

Problemi con il pagamento della rata del mutuo o prestito: alcuni consigliBanche e finanziarie offrono diversi mutui flessibili, così come prestiti flessibili, ovvero finanziamenti per i quali sono previste diverse alternative in base alle disponibilità economiche del cliente e in caso di difficoltà nei pagamenti: gli istituti di credito permettono di posticipare una o più rate del prestito o del mutuo senza l'applicazione di interessi extra, di variare in base alle proprie esigenze la durata del rimborso e l'importo della rata, di estinguere anticipatamente il prestito senza penali.
Nella pagina Prestiti e finanziamenti, guida completa trovate altre indicazioni, risorse e recensioni.
È inoltre possibile stipulare un'assicurazione a protezione del rimborso del prestito e del mutuo, ma anche se sono previsti dei costi maggiori per queste polizze. il cliente o i suoi familiari vengono messi al riparo da diverse casistiche quali disoccupazione, morte, invalidità e altro ancora.

Potete anche pensare a diverse forme di finanziamento rispetto a quello classico bancario: se rientrate nelle categorie previste, potete domandare prestiti o mutui agevolati, i prestiti ed i mutui Inps/Inpdap, il microcredito promosso da enti e fondazioni che si fanno garanti dei prestiti, destinati in genere a determinate categorie di persone (disoccupati, persone in difficoltà economica ecc.), il social lending o le banche supermercato.

Ovviamente, accertarsi che la rata del prestito sia sempre commisurata a proprio reddito netto è la base di ogni domanda di finanziamento.

Nessun commento: