19 aprile 2022

Rischio di Liquidità di un Investimento: Cosa É, Come Gestirlo

La liquidità di un investimento determina il prezzo e il rischio di liquidità è la misura della difficoltà di comprare o vendere.
Conoscere il rischio di liquidità di un investimento è fondamentale: più è alta la liquidità di uno strumento finanziario e più c'è rischio di perdita quando si vende. Questo perché il rischio di liquidità influenza il prezzo di vendita dell'investimento, in quanto più uno strumento è negoziato sui mercati e maggiore è il suo grado di liquidità. Si deve dunque valutare il liquidity risk in fase di acquisto, per ridurre il rischio dell'investimento stesso.

Il rischio di liquidità è tra i fattori che più influenzano i mercati finanziari, tanto da determinare le difficoltà e i tempi di acquisto e vendita di azioni, obbligazioni, ETF, ETC, fondi comuni di investimento. Ad esempio durante il crollo di Lehman Brothers vendere un BTP italiano era quasi impossibile, in certi periodi vendere obbligazioni bancarie o aziendali richiede più tempo e alle volte si può aspettare alcuni giorni prima che un ordine di acquisto per un semplice ETF sia eseguito dal broker.

Si tratta di situazioni normali e che accadono quasi quotidianamente, ecco perché quando si investe si deve considerare il rischio liquidità degli investimenti.

Cosa è il rischio di liquidità di un investimento e come si può misurare

A livello accademico la definizione di rischio liquidità è "capacità di un investitore di acquistare o vendere sul mercato un titolo o uno strumento finanziario senza incidere sul prezzo dello strumento stesso". In altre parole, con liquidità di uno strumento finanziario si intende il livello facilità, basato su tempo e costi, con cui lo strumento può essere venduto o acquistato.

In questo contesto, la borsa è il punto d'incontro tra domanda (acquirenti) e offerta (venditori) e gioca un ruolo importante nel determinare la liquidità di uno strumento finanziario, ma è anche il luogo dove l'influenza del rischio di liquidità si fa più sentire. Ovviamente per determinare il liquidity risk occorre valutare anche altri fattori fuori dagli scambi borsistici o di trading, come nel caso di molti ETF.

Ci sono alcuni indicatori per misurare la liquidità di uno strumento finanziario, che variano a seconda dell'investimento. Ad esempio, per analizzare la liquidità di un ETF si possono usare lo spread bid-ask, la massa gestita, volumi e continuità degli scambi, la differenza tra replica fisica o sintetica. Per determinare il rischio di liquidità delle obbligazioni si possono aggiungere all'elenco dimensione, tempo di emissione, tipologia di emittente.


Perché serve conoscere il rischio liquidità di un investimento?

Non valutare la liquidità degli investimenti può costare molto caro. Immaginiamo che per un qualsiasi motivo di voglia vendere titoli quotati 100, ma purtroppo al momento della vendita la liquidità è così bassa che si è costretti a venderli a 90, un prezzo decisamente più basso. Un duro colpo per il portafoglio d'investimento.

Non è sempre così, ma data la quantità di obbligazioni bancarie o polizze unit-linked che l'investitore medio ha in portafoglio sono eventi meno rari di quanto si possa pensare.
Nessun commento: