Si possono comprare Bitcoin pagando in contanti oppure online, le soluzioni disponibili sono di diverso genere

Come Comprare Bitcoin e Conservarli in Sicurezza

I Bitcoin, come altre criptovalute quali Ethereum e Litecoin, sono "denaro digitale": la differenza con le valute flat è che non sono creati dalle banche centrali e archiviati o registrati in sistemi centralizzati di pagamento, ma in contemporanea nella rete dei computer collegati alla blockchain (ogni criptovaluta principale ne ha una), nella quale vengono registrate e archiviate tutte le transazioni di compravendita. Dato che i BTC sono la criptovaluta più nota, più scambiata e tradata sul mercato, la prima che è stata creata e quella che regge un po' tutto il sistema, vediamo i vari modi coi quali è possibile comprare Bitcoin, tralasciando altri aspetti tecnici come la creazione dei BTC, come è possibile spenderli, la loro sicurezza ecc... Non viene affrontato l'investimento in fondi comuni che investono in Bitcoin né l'acquisto di CFD, ovvero di posizioni di acquisto o vendita di Bitcoin o altra criptovaluta, in quanto non si posseggono effettivamente ma si fa trading sul loro prezzo.

Preliminarmente va detto che alla domanda "come comprare bitcoin" difficilmente si può rispondere "con il mining", ovvero con la creazione stessa di BTC tramite il proprio computer o altri dispositivi: questo perché "minare Bitcoin" è ormai un'operazione che richiede molta potenza di calcolo e un discreto consumo di energia elettrica, rendendo l'operazione troppo dispendiosa per il singolo investitore/acquirente, per lo meno in paesi come l'Italia. Le cosiddette "mining farm", ovvero società che mettono insieme molti dispositivi per il mining in modo da estrarre Bitcoin su larga scala, sono un business possibile in paesi dove i costi per l'energia, i capannoni ecc... sono a livelli più convenienti.

Comprare Bitcoin: il wallet, o portafoglio

Prima di acquistare Bitcoin - o qualsiasi altra criptovaluta - occorre avere un wallet per conservarli: un wallet è un portafoglio digitale specificatamente studiato per la conservazione in sicurezza delle crypto, che consente di operare per vendere e comprare. Più precisamente un wallet non contiene monete (per lo meno non come un conto corrente o un conto PayPal contiene denaro, vista la diversa natura delle criptovalute) bensì contiene la chiave privata - cioè il codice - necessaria per accedere al proprio indirizzo BTC e per spenderli o venderli: la chiave va conservata con estrema attenzione e prudenza perché senza si perde tutto.

Sono cinque le tipologie di wallet per criptovalute:
  • mobile: da scaricare su smartphone, sono comodi perché sempre a portata di mano; si può pagare in BTC presso i negozianti che lo accettano come forma di pagamento tramite un codice QR
  • desktop: da scaricare su un pc, garantiscono un controllo totale dei propri fondi; quelli più completi, e ovviamente "pesanti", consentono di scaricare interi blocchi di blockchain
  • online: le chiavi degli utenti sono conservate su server di terzi connessi a internet; occorre implementare il massimo della sicurezza e avere sempre le proprie chiavi private anche altrove (volendo anche scritte su un pezzo di carta da conservare) per evitare problemi di attacchi hacker o, addirittura, che il proprietario del servizio rubi le criptovalute dei propri clienti (è successo); come spiegato più sotto, quasi tutti gli exchange sono anche portafogli online
  • hardware: sono delle specie di chiavette usb portatili sulle quali si scaricano le chiavi private e che consentono alcune operazioni di base
  • cartacei: probabilmente l'opzione più sicura anche se più di base, sono composti da due codici QR, uno dei quali è la chiave pubblica (indirizzo utilizzato per ricevere Bitcoin), l'altro è la chiave privata che permette di spendere i BTC

Comprare Bitcoin in Italia

Come comprare Bitcoin in contanti - Si possono acquistare BTC e altre criptovalute incontrandosi direttamente con chi le vende: i contatti tra acquirenti e venditori possono avvenire su piattaforme online e forum, ad esempio LocalBitcoins.com, dove sono anche fornite alcune garanzie dalle truffe e spiegate le norme di sicurezza da seguire. Occorre comunque avere con sé il proprio wallet per effettuare la transazione. Il pagamento può avvenire sia coi classici canali tracciabili (bonifico, PayPal ecc...) che in contanti.

Si possono comprare in contanti i Bitcoin presso bancomat appositi, diffusi ormai in tutto il mondo e presenti anche in varie città italiane: si tratta di ATM in cui versare denaro contante per l'importo corrispondente alla quantità di BTC desiderata, occorre poi fare una scansione di un codice QR col proprio wallet digitale per registrare la propria chiave privata oppure conservare lo scontrino cartaceo su cui verrà stampata. Si ricevono anche le istruzioni necessarie per trasferire i fondi. Le commissioni per chi compra Bitcoin ai bancomat sono abbastanza elevate, circa tra il 3% e l'8%.
atm bitcoin
Exchange per comprare Bitcoin online - Senza ombra di dubbio è la modalità più diffusa, pratica e accessibile. Gli exchange sono parecchi e offrono, oltre a servizi di base comuni a tutti, anche diverse funzioni: la scelta di quello più adatto alle proprie esigenze va ponderata molto bene, anche perché alcuni sono più adatti ai principianti e altri ai più esperti, i limiti di acquisto sono differenti, come le opzioni di pagamento accettate.

Siccome sono regolati dai governi locali, occorre fare attenzione alle garanzie richieste per operare e al rispetto di quali norme antiriciclaggio devono sottostare (questi sono anche i motivi per i quali, all'atto della registrazione di un account, vengono richiesti vari documenti e altre procedure di verifica dell'identità e del conto in banca). Va da sé che in questi casi l'anonimato non è più possibile.

Tra i principali exchange dove comprare Bitcoin o altre criptovalute citiamo Bitfinex, Kraken, Bitvavo, BitFlyer, BitStamp, Rock Trading, CoinBase, GDAX, BTCC.

Il vantaggio degli exchange per acquisto di Bitcoin e criptovalute in genere sta nella comodità delle opzioni offerte, sia per vendere che per comprare, da desktop come da mobile. Inoltre spesso gli exchange di criptovalute fanno anche da wallet, consentendo di conservare i Bitcoin (o qualsiasi altra crypto tra quelle trattabili), ma va comunque detto che - seppur la loro sicurezza sta aumentando nel tempo - un proprio portafoglio personale risulta ad oggi la soluzione migliore.
Come Comprare Bitcoin e Conservarli in Sicurezza Come Comprare Bitcoin e Conservarli in Sicurezza Reviewed by Christian Citton on 18.12.19 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.