Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+

Come Investire nei Paesi Emergenti: Fondi Azionari per Investimenti, Prospettive e Situazione Attuale

martedì 18 ottobre 2016 Aggiornato il:

I mercati dei Paesi Emergenti stanno tornando ad essere investimenti convenienti in questo 2016: da gennaio a settembre l'indice Msci Em, che misura appunto le performance in Borsa delle nuove economie, è cresciuto del +9.7% contro lo scarno +1.8% del Msci World, l'indice borsistico mondiale. Ma nei prossimi mesi e nel 2017 sarà ancora conveniente investire nei mercati emergenti o la spinta si esaurirà? Secondo gli analisti la situazione offre ancora ampi margini di profitto per diversi motivi: il prezzo del petrolio sta lentamente ma costantemente risalendo ed i nuovi accordi tra paesi produttori per una riduzione della produzione aiuterà in tal senso, poi le politiche monetarie espansive delle banche centrali più influenti (BCE, Fed Usa, quella svizzera, giapponese e inglese) spostano gli asset verso investimenti ad alto rendimento perchè spingono ai minimi i rendimenti dei principali bond e Titoli di Stato, ma anche frenano i rischi perchè le possibilità di rialzo del dollaro Usa rispetto ai valori attuali sono limitate. Inoltre la crescita economica sta dando segnali positivi. Vediamo dunque alcuni consigli su come investire nei mercati emergenti e i migliori fondi azionari, sempre con l'avvertenza che proponiamo indicazioni generali ed un'analisi della situazione, poi ognuno deve valutare in base alle proprie conoscenze e possibilità d'investimento.
Leggi anche - Investimenti in Obbligazioni dei Paesi Emergenti: Diversificare per Ridurre i Rischi

Investimenti nei mercati emergenti: la situazione

Secondo gli analisti di Candriam Investors Group siamo una situazione ideale per investire nei mercati azionari dei Paesi Emergenti proprio per i motivi su indicati, e gli indicatori tecnici danno segnali di una concreta ripresa dopo un 2015 difficile. Come detto infatti nel 2016 i nuovi mercati (che ormai tanto nuovi non sono più) hanno registrato performance molto migliori dei mercati tradizionali e il 2017 si prospetta altrettanto buono, forse meglio. Ma dove investire? Sui mercati di quali Paesi Emergenti puntare?

Candriam Investors Group guarda in Asia, in particolare a Indonesia e India. Quest'ultima è un mercato consigliato anche da Schroders, il cui analista specializzato in emergenti Craig Botham dice che:
"L'India, dopo un decennio di attesa, ha finalmente approvato una legge che spiana la strada all'introduzione di una tassa unificata su beni e servizi. Può rimuovere una vasta gamma di distorsioni e inefficienze, favorire gli investimenti e la crescita e il gettito fiscale a medio-lungo termine".
Va inoltre evidenziato che anche la banca centrale indiana potrebbe intraprendere la via del taglio dei tassi e/o l'utilizzo delle ampie riserve bancarie per ricapitalizzare gli istituti di credito in difficoltà. Dunque prestate attenzione al gigante asiatico: ormai è quasi del tutto "insensibile" alle vicende economiche cinesi ed ha buone prospettive di crescita.

Tra i Paesi Emergenti in ripresa dopo la recessione ci sono Brasile e Russia, che nel 2017 potrebbero fare da traino a tutto il gruppo: per Mosca la ripresa del prezzo del petrolio è fondamentale, anche se dovrà comunque risolvere i suoi squilibri strutturali per tornare ad una crescita marcata col barile che costa comunque meno che anni fa, mentre il gigante sudamericano vede finalmente fermarsi il trend di rallentamento su vendite al dettaglio e produzione industriale.

Performance dei mercati azionari dei Paesi Emergenti
confrontate con quelle dei mercati principali, dati da gennaio ad agosto 2016:
Milano
-21%
Parigi
-3.9%
Francoforte
-0.8%
Tokio
-12.7%
Dow Jones
+7.3%
Nasdaq
+ 4.3%
S&P 500
+6.5%
Shangai
-13.1%
Mumbai
+8.3%
San Paolo
+35.2%
Città Messico
+10.9%
Buenos Aires
+35.9%
Msci Em
+12.4%
Msci World
+2.5%

Se il quadro è dunque interessante per gli investimenti nei mercati emergenti, come investire dunque? A chi rivolgersi? Questa è un'asset class di non facile gestione e non efficiente, dunque conviene rivolgersi ai migliori gestori, ovvero i fondi d'investimento specializzati in Paesi Emergenti.


I migliori fondi azionari per investimenti in Paesi Emergenti

migliori fondi investimento mercati emergenti
Pubblicato su CorrierEconomia il 5 settembre 2016
Nel quadro sopra potete vedere quali sono i fondi azionari specializzati in mercati emergenti con le migliori performance secondo l'analisi pubblicata su Corriere Economia (versione cartacea). Attualmente i settori privilegiati sono l'information technology, l'industriale, l'energia: in particolare quest'ultimo si avvantaggia dei recenti tagli alla produzione e di una domanda mondiale ancora sostenuta, a differenza delle altre materie prime che subiscono l'incertezza della domanda cinese. Tra assicurazioni e banche sono tendenzialmente preferite le prime.

Nessun commento:

Articoli più letti negli ultimi 30 giorni