7 marzo 2016

Investire nei Conti Deposito e Conti Correnti Remunerati: Investimenti Sicuri e Redditizi con Inflazione Bassa

I piccoli risparmiatori dovrebbero avere nel proprio portafoglio una certa quota di investimenti in liquidità, ovviamente scegliendo tra gli investimenti più sicuri e di facile gestione: senza ombra di dubbio i conti deposito vincolati ed i conti correnti remunerati offrono tutto questo, insieme a costi di gestione bassi, livelli di tassazione accettabili e, rispettando certe condizioni, tutta la sicurezza che serve. Va detto che i rendimenti netti non sono più ai livelli del periodo 2011/12/13 quando si era in piena crisi e le banche avevano bisogno di liquidità: ora col Quantitative Easing della BCE i tassi si sono ancora abbassati, ma con l'inflazione praticamente a zero (le previsioni indicano che resterà bassa ancora per un certo periodo) anche un 1% netto annuo è da considerarsi positivamente, anche in relazione alla facilità di gestione e alla sicurezza dell'investimento.
Per altre idee su come investire in questo periodo: Consigli di Investimento col Quantitative Easing in Corso: Tre Portafogli per Guadagnare Limitando i Rischi

Investire liquidità in sicurezza: perchè scegliere i conti deposito e i conti correnti remunerati

Chi ha della liquidità da parcheggiare, ora come ora difficilmente ha convenienza nel rivolgersi ai classici Titoli di Stato, ormai con interessi nulli per vari motivi (tra cui il già citato QE): un piccolo risparmiatore quindi che scelta ha oggi per la propria liquidità? Gli analisti finanziari propendono per i conti deposito vincolati e per i conti correnti remunerati (spesso questi sono conti correnti in promozione con tassi d'interesse più alti): con entrambi è infatti possibile spuntare facilmente l'1% netto annuo. Vi sembra poco? Vanno però considerati alcuni elementi:
  • si tratta di "parcheggi" per la propria liquidità, magari in attesa che i mercati azionari e obbligazionari rialzino la testa
  • con l'inflazione nulla o poco più, è tutto un guadagno che si ottiene senza fare nulla, data la gestione molto facile
  • conti deposito e conti correnti sono tutelati fino a 100.000 euro in caso di fallimento bancario, a differenza delle obbligazioni subordinate e delle azioni (nel caso abbiate dubbi e domande sul bail-in, vi consigliamo la lettura delle guide Prelievo forzoso per salvataggio bancario e Quali tutele in caso di fallimento bancario?)
Ovviamente il consiglio è di scegliere con attenzione la banca a cui vi rivolgete: per evitare problemi valutatela tramite gli indicatori Cet1, Tier1, Total Capital Ratio e se avete più di 100.000€ conviene rivolgersi a più banche visto che si è tutelati fino a tale cifra per ogni banca di cui si è clienti e non per ogni conto di cui si è titolari nella stessa banca. Nella guida Le Migliori Banche Italiane e Come Scegliere una Banca tutti i dettagli per questa importante scelta.

Migliori conti deposito vincolati e conti correnti remunerati per investire liquidità in sicurezza

investire in sicurezza coi conti deposito e i conti correnti remuneratiImportante precisare sulla tassazione dei conti deposito e correnti: i conti deposito hanno un'imposta di bollo progressiva sulla liquidità versata mentre i conti correnti hanno un'imposta di bollo fissa, per entrambi i prodotti la tassazione sugli interessi è al 26%.

In questo elenco riportiamo quelli proposti dalle banche più sicure sul mercato italiano e che offrono le condizioni più interessanti, cioè rendimenti più alti e spese più basse:
  • Conto corrente remunerato CheBanca!: tasso annuo lordo fino allo 0,80% ma periodiche promozioni per rendimenti più elevati (qui la recensione completa di Conto Yellow CheBanca!, per aperture di conto fino al 28 febbraio 2017 ci sono 100€ di buoni-acquisto vari)
  • Conto corrente remunerato Widiba: trattasi della banca online del gruppo MPS, attivando il vincolo di deposito sul conto corrente i nuovi clienti hanno interessi più elevati e comunque anche i già clienti arrivano tranquillamente all'1% annuo netto (qui la recensione completa del conto corrente Widiba)
  • Conto deposito Cash Park Fineco Bank: durate del vincolo fino a 30 mesi, tassi d'interesse che aumentano scegliendo l'opzione Investing simile ad un piano di accumulo di capitale (qui la recensione completa del conto deposito Cash Park Investing Fineco)
  • Conto Webank: col vincolo di deposito a 12 mesi sul conto corrente della banca online del gruppo BPM si arriva allo 0.70% lordo
  • Conto deposito IBL Banca: tassi di interesse tra i più alti, anche in questo caso fino all'1.30% netto per il vincolo annuale, ma si arriva al 2% con quello a 36 mesi(qui la recensione completa del ContoSuIBL)
  • Conto deposito Bancadinamica: per i nuovi clienti c'è sempre un rendimento più alto, attualmente all'1.332% netto sul vincolo annuale (qui la recensione completa del conto deposito Bancadinamica)
  • Conto deposito RendiMax Banca IFIS: offre diverse linee di vincolo con interessi anticipati oppure posticipati, tra i più alti sul mercato (qui la recensione completa del conto deposito Rendimax)
  • Conto corrente remunerato ContoMax Banca IFIS: interessi leggermente inferiori al conto deposito ma con più servizi disponibili; in entrambi i casi c'è la possibilità di svincolo delle liquidità senza perdere nulla (qui la recensione completa del conto corrente ContoMax)
  • Conto deposito Arancio ING Direct: con l'opzione Arancio+ per nuovi clienti i rendimenti sono più alti (qui la recensione completa del Conto Arancio)
  • Conto deposito SìConto Banca Sistema: il vincolo annuale garantisce lo 0.888% netto, imposta di bollo a carico della banca
  • Conto deposito Time Banca Medio Credito: il tasso annuo netto è ad oggi dell'1.11% sul vincolo annuale

Nessun commento: