Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+

I Conti Correnti Più Convenienti e Come Scegliere la Banca

venerdì 16 ottobre 2015 Aggiornato il:

Come trovare la migliore banca per il conto corrente non è certo una cosa facile dato l'altissimo numero dei conti disponibili sul mercato italiano. Cambiare conto corrente conviene perchè si spuntano condizioni migliori grazie alle promozioni per nuovi clienti e si incentiva la concorrenza tra le banche (basta anche la sola "minaccia" di cambiare fatta alla propria banca che già si riesce ad ottenere qualcosa), ma confrontare i costi ed i canoni, le commissioni sulle operazioni allo sportello e online più comuni come i bonifici, oppure quelli per servizi più specifici di cui si può avere bisogno, è cosa complessa: dipende dal proprio profilo di correntista (bassa o alta operatività, giovane o professionista o pensionato, conto corrente per famiglia...). Vediamo dunque un confronto tra conti correnti per trovare quelli più convenienti e i punti-chiave per valutare la convenienza di una banca.

Migliori conti correnti a confronto per i costi

Questa comparazione è per forza parziale in quanto le offerte di conti correnti sono davvero tante: metterli tutti sarebbe impossibile, Corriere Economia ha elaborato l'ISC - Indicatore Sintetico di Costo solo per quelli delle principali banche italiane.

conti correnti convenienti: come trovare la miglior bancaOra che la portabilità del conto corrente è più facile grazie a nuove norme appena introdotte, i costi stanno diminuendo perchè c'è più concorrenza tra le banche, ma bisogna specificare che la riduzione avviene soprattutto per le operazioni online tramite: in alcuni casi le commissioni allo sportello hanno subito aumenti proprio per disincentivarle. La tabella qui sotto confronta tra loro i costi di vari conti correnti "tradizionali"che affiancano alla gestione in filiale quella via internet, con i conti online è possibile spendere meno ma nel caso si abbia bisogno di recarsi allo sportello le commissioni sono più elevate.

L'ISC non comprende tutti i costi ma è comunque l'indicatore più adatto per confrontare i conti correnti in base alle spese: potete richiederlo alla vostra banca -vi verrà fornito proprio quello relativo al vostro rapporto- e confrontarlo con quello medio stimato per il vostro conto corrente e degli altri conti (il foglio informativo deve riportarlo per legge).

Confronto conti correnti più convenienti in Italia
comparati in base all'ISC (Indicatore Sintetico di Costo) - dati in euro - elaborazione dati: Corriere della Sera Economia - per i giovani si presumono 164 operazioni all’anno, per le famiglie con bassa operatività bancaria 201, media 228, elevata 243, per i pensionati che usano poco la banca 124 operazioni e per quelli che la usano di più 189
Profilo correntista Media UniCredit
 MyGenius
Intesa S.
Facile
BPM New
Welcome
BNL In
Novo New
Cariparma
Famiglia
MPS Italiano
Per Noi
Ubi
    Qubì 
Giovani 82 110 53 58 75 112 124 31
Famiglie a bassa operatività 89 107 38 122 67 137 88 63
Famiglie a media operatività 122 164 86 147 107 166 109 72
Famiglie a alte operatività 124 175 90  150 115 174 93 72
Pensionati bassa operatività 71 81 31 85 62 96 84 59
Pensionati media operatività 112 149 77 128 105 150 100 72

Migliore banca per aprire un conto corrente: cosa valutare

Ci sono 12 elementi da considerare per valutare una banca e la sua offerta di conto corrente:
  1. trasferire il conto deve essere fatto entro 12 giorni lavorativi, secondo le nuove norme (ma attenzione al deposito titoli che può richiedere più tempo, come la carta di credito)
  2. il prelievo da bancomat e sportelli di altre banche non deve costare più di 1,5 euro
  3. ad uno sportello della banca il prelievo dovrebbe costare zero 
  4. il bonifico in contanti una commissione massima di 5 euro
  5. il bonifico online costa meno di un euro
  6. se si va in rosso senza fido il tasso è meno del 16% (visionate qui le soglie di usura e i tassi medi rilevati dalla Banca d'Italia)
  7. il rendimento del conto è almeno allo 0,2%
  8. la banca favorisce la surroga del mutuo
  9. consigliano di investire in bond bancari meno di un terzo del patrimonio
  10. la domiciliazione delle bollette è senza spese
  11. il conto corrente per la famiglia costa meno di 125 euro l’anno
  12. hanno spiegato che cosa è l’ISC
Nel caso le risposte negative siano più di 7/8, cambiate banca.

Nessun commento:

Articoli più letti negli ultimi 30 giorni