Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+

Migliori Azioni in Borsa nel 2015: le più Stabili e le più Volatili

martedì 15 settembre 2015 Aggiornato il:

Investire in Borsa sulle azioni più stabili per ridurre il rischio, oppure sulle azioni più volatili che possono dare maggiori profitti in caso di instabilità e nei periodi rialzisti? Ecco le migliori 20 azioni dei primi otto mesi del 2015, ovvero le 10 più stabili e le 10 più volatili: come abbiamo scritto ad inizio anno nella guida Investire nel 2015: Meglio Azioni o Titoli di Stato?, siamo in un periodo in cui gli investimenti in azioni di Borsa, europee in particolare, possono essere molto vantaggiosi se ben gestiti. L'indice di azioni volatili come Mediaset, Ubi Banca, Yoox è raddoppiato o anche triplicato, ma anche quelle più stabili come Atlantia, Generali, Terna hanno fatto segnare buoni numeri a fronte di limitati rischi.

Nonostante gli scossoni sui mercati dovute alle difficoltà della Borsa cinese (molto limitati quelli per la crisi greca) che hanno portato a perdite nel mese di agosto, questo 2015 si sta confermando un buon anno per investire in Borsa (come detto, in particolare investire in azioni europee): le dieci azioni più volatili hanno guadagnato nel complesso il 24.15% da inizio anno, quando invece l'indice Ftse Mib delle blue chip di Piazza Affari ha preso nello stesso periodo un 13,15%.
Ma i numeri sono positivi anche per chi ha invece preferito la stabilità per ridurre i rischi: le dieci azioni in Borsa più stabili hanno fatto segnare, nel loro totale, un aumento del 12.34%. Ovviamente sono quelle che hanno perso di meno durante la tempesta cinese di agosto, arretrando del 12% contro il 13% in meno di quelle più volatili (ovviamente in riferimento al solo mese, non tutto l'anno, come potete verificare dai dati in tabella).

Azioni su cui investire: le più volatili (dati al 1 settembre, fonte: Corriere Economia)
Titolo Prezzo
1-9-15
Performance
1-1/1-9-15
Performance
31-12-14/15-4-15
Performance
31-7-15/1-9-15
MPS 1,8 -5,99% 31,27% -6,81%
Saipem 8,4 -3,54% 39,99% -12,47%
Popolare Emilia Rom. 7,6 40,16% 44,37% -10,47%
Yoox 26,9 46,74% 57,39% -16,97%
Popolare Milano 0,9 69,31% 77,14% -9,69%
Banco Popolare 14,9 48,01% 43,14% -9,44%
Ubi Banca 6,8 15,02% 26,85% -10,83%
Stm 6,4 3,71% 42,70% -16,21%
Unicredit 5,6 5,44% 20,15% -9,86%
Mediaset 4,2 22,67% 36,27% -13,70%
Indice Ftse Mib 21.511,9 13,15% 26,40% -13,21%
Media 10 più volatili
24,15% 41,57% -11,64%
Azioni su cui investire: le più stabili (dati al 1 settembre, fonte: Corriere Economia) 
Titolo Prezzo
1-9-15
Performance
1-1/1-9-15
Performance
31-12-14/15-4-15
Performance
31-7-15/1-9-15
UnipolSai 2,0 -10,88% 24,80% -17,57%
A2a 1,1 28,96% 28,84% -7,75%
Luxottica Group 58,7 31,18% 35,16% -15,28%
Exor 40,2 18,74% 26,59% -15,42%
Snam 4,3 5,12% 16,24% -9,33%
Enel Green Power 1,7 -4,09% 4,44% -14,44%
Atlantia 23,7 23,07% 29,28% -8,22%
Assicurazioni Generali 16,1 -5,24% 8,24% -11,88%
Campari-Milano 6,5 27,23% 41,09% -12,42%
Terna 4,1 9,26% 13,46% -8,62%
Indice Ftse Mib 21.541,4 13,15% 26,40% -13,12%
Media 10 più stabili
12,34% 22,81% -12,15%

Volatilità e instabilità sono sempre in agguato come le vicende degli ultimi mesi dimostrano, ma saperle gestire può portare a grandi risultati; d'altra parte anche le strategie d'investimento più prudenti possono dare profitti notevoli, come dimostrano i dati su esposti e pubblicati da Corriere Economia su analisi di Consultinvest, società di gestione del risparmio.
Settori come quello bancario e assicurativo, dei mass media, delle utilities, l'energetico, si sono ben comportati sia nella recente "fase Orso" di ribassi (nel cuore dell'estate come detto) che nella precedente "fase Toro" di rialzi.

Risultati azioni in Borsa 2015, primi otto mesi

Ecco alcuni numeri più specifici, per come li ha illustrati Maurizio Vitolo, a.d. di Consultinvest.
Le società ad alto beta, cioè le più volatili, negli ultimi 12 mesi -quindi dal 31 luglio 2014 al 1 settembre 2015, come anche riportato nelle tabelle- hanno ottenuto un risultato che è il doppio di quello dell'indice Ftse Mib, già buono di per sè. Nella prima parte del 2015, in coincidenza con i rialzi della fase Toro, le dieci azioni più volatili hanno preso il 41.7% contro il 26.4% dell'indice di Piazza Affari.

confronto performance mercati azionari 2015
Un confronto tra i principali
  indici borsistici mondiali nel 2015
Ma il dato forse più interessante è che nella fase Orso delle vendite agostane hanno perso l'11,6% quando invece il Ftse Mib il 13.12%: "Questo dato è particolarmente significativo perché nei periodi di ribasso i titoli più volatili perdono molto più dell’indice. L’anomalia dell’agosto 2015 si spiega con una fiducia di base degli investitori, che nonostante tutto credono in una ripresa del ciclo economico, e di conseguenza continuano a preferire le società più cicliche e anche più volatili" afferma Vitolo.

Da notare che le 10 azioni più stabili hanno perso, ad agosto, il 12.3%: meno che l'indice generale ma più di quelle volatili; anche nella fase Toro hanno fatto segnare aumenti meno consistenti della media mercato, il 22.8% contro il 26.40%, ma sono sempre ottimi numeri per quelli che sono ritenuti investimenti sicuri in Borsa.

Come dice Vitolo, un consiglio d'investimento sempre valido è "Un portafoglio equilibrato deve contenere un mix di entrambe le categorie di titoli, sia quelli più ciclici che quelli più difensivi". Per l'analista le azioni su cui investire nei prossimi mesi sono i bancari e Yoox per l'alto potenziale, tra quelle più stabili invece gli assicurativi (Unipolsai e Generali).

Nessun commento:

Articoli più letti negli ultimi 30 giorni