22 gennaio 2015

Investire in Borsa 2015, le 32 Migliori Azioni Europee Secondo Goldman Sachs

Le azioni migliori per gli investimenti nel 2015, consigli di Goldman Sachs - Per quest'anno gli analisti finanziari di tutte le banche d'affari consigliano di investire più sui mercati borsistici che in prodotti come i Titoli di Stato europei, destinati a vivere un anno di bassi rendimenti per via delle politiche monetarie della BCE -il famoso Quantitative Easing- ma anche per lo spostamento dei grandi capitali proprio verso lidi più remunerativi seppur più rischiosi (relativamente rischiosi comunque).
AGGIORNAMENTO GIOVEDI 22 gennaio 2015: presentato il QE della BCE.
Nel 2014 i mercati azionari europei hanno toccato livelli molto bassi, quasi il minimo da 10 anni, e il 2015 è iniziato con decise perdite a causa della nuova fiammata della crisi in Grecia dovuta allo stallo politico (il 25 gennaio ci saranno le elezioni anticipate, probabilmente vincerà il partito di sinistra Syriza che, seppur non farà uscire la Grecia dall'euro, chiederà la rinegoziazione del debito).
Leggi anche: Che tasse si pagano sugli investimenti?
Quindi, analizzando la situazione generale, gli analisti finanziari di Goldman Sachs, come quelli di UBS, Credit Suisse, Société Générale, Deutsche Bank e altri ancora ritengono che i listini europei offrano buoni margini di crescita con rischi contenuti: in fondo un minimo di ripresa c'è, la BCE sta intervenendo, tranne la Grecia non ci sono situazioni gravi come 2/3 anni fa, fuori dall'Europa praticamente solo gli USA viaggiano a grandi ritmi.

Previsioni sulle azioni e le borse europee 2015 di Goldman Sachs: gli analisti della banca d'affari americana ritengono che l'Eurostoxx 600 potrebbe salire a quota 440 nel 2018, un incremento del 30% che potrebbe spingere l’indice a un nuovo record; alla fine del 2015 l'indice dovrebbe raggiungere 365 punti rispetto ai 339 attuali (bella notizia per i risparmiatori che investono in alcuni buoni fruttiferi postali).
Approfondimenti:

Le 32 azioni europee più redditizie per il 2015 secondo Goldman Sachs

Innate Pharma: +164% Unipol Gruppo Finanziario +76% Crest Nicholson Holdings +75% Arm Holdings +59% Bt Group +57%
Credit Suisse Group +48% Sap +47% Intesa Sanpaolo +46% E.On +44% Easyjet +42%
Salvatore Ferragamo +41% Iliad +41% Grifols +40%   Bbv.Argentaria +39% Burberry Group +37%
Erste Group Bank +35% Taylor Wimpey +34% Eni +33% Safran +31% Daimler +31%
Siemens +30% L'Oreal +29% Shire +26% Mtu Aero Engines +24% Bayer +24%
Sabmiller +23% Anheuser‐Busch InBev +23% Roche Holding +17% Wpp +17% Tryg +16%
Zurich Insurance Group +14% St. James's Place +11%